giovedì 21 marzo 2013


Ciao a tutti!! Come promesso oggi parleremo dell'aspetto psicologico-psicofisico in dieta .
Inizieremo parlando dell'aspetto primario cioè quello che interessa la mente . 
Vi parlerò della mia esperienza :
fin da piccola sono sempre stata una buongustaia amante di tutto il cibo possibile ed esistente su questa terra.Fino all'età di 10 anni il mio metabolismo era rapido e sveglio , ma iniziato lo sviluppo ho iniziato ad accumulare rapidamente tutto quello che mangiavo. 
Da quel momento il mio peso è stato una molla , salivo e scendevo di peso di anno in anno .
Colpa del mio metabolismo che cambiò in modo repentino e colpa del mio essere sedentaria, iniziò la mia guerra con il cibo.
Era ed è un rapporto di amore profondo e odio perchè il cibo è la mia preoccupazione giornaliera .
Purtroppo come succede spesso,a volte nel corso della dieta abbiamo delle ricadute , ed io le ho avute spesso e per questo motivo molte volte ho lasciato il percorso iniziato. 
Molte volte succede che vogliamo subito dei risultati e interrompiamo proprio quando il nostro corpo sta iniziando a riconoscere il cambiamento. 
Per ottenere dei risultati bisogna avere costanza e pazienza perchè diventare quello che si vuole richiede molto tempo.
E' per questi validi motivi che verso Luglio 2012 mi sono decisa a dare un cambiamento alla mia vita .All'inizio ero molto fragile, il cibo era ancora una forte tentazione :non potevo vedere un piatto di spaghetti che stavo malissimo, lo stomaco mi faceva male e la mia diventava una sorta di lotta contro la dipendenza .La questione positiva è che man mano che il percorso va avanti tu diventi piu forte , riesci a vedere dei risultati e per questo motivo quando vedi un piatto goloso davanti a te riesci a pensare : " è solo pasta,l'ho mangiata molte volte e questo è stato un danno per me e per il mio fisico".Verso settembre le mie ricadute erano sempre piu rade , fino ad arrivare ad oggi che ho ottenuto dei veri risultati . Pensate , adesso riesco a cucinare senza avere problemi di assaggiare il cibo realizzato. 
Per noi che abbiamo una specie di ossesione per il cibo ,la paura di ingrassare rimane sempre,questo perchè abbiamo paura di non farcela .
A volte pensi ad un bel hamburger come quello che vedete nell'immagine postata , e ti viene una fame tremenda , ma la cosa positiva è che ottenuti certi risultati una volta ogni tanto possiamo mangiare una piccola porzione di quello che ci piace. 
Dovete sapere che quando ero sovrappeso ero molto triste,priva di autostima , arrabbiata con me stessa e la cosa peggiore è che ogni volta che cadevo in tentazione mi sentivo tremendamente in colpa . 
All'inizio non vedevo risultati , questo perchè il mio corpo si stava disintossicando dal cibo spazzatura ed occorreva del tempo per fargli capire che non si doveva piu adagiare sugli allori,adesso doveva svegliarsi ed iniziare a carburare . 
Adesso finalmente mi sento soddisfatta , fiera del lavoro che ottengo ogni giorno portando avanti la mia dieta e il mio allenamento. So che sono solo a metà del mio percorso, ma la curiosità mi spinge a portarlo a termine . 
Questa è la mia esperienza adesso voglio parlare,in generale , di quello che accade .
Dovete sapere che il cibo puo diventare una vera droga , come tutte le cose se usate in maniera eccessiva possono creare dipendenza e danneggiare gli organi interni e la pelle. 
E' stato studiato che i cibi ricchi grassi dannosi e carboidrati complessi creano dipendenza e invogliano a mangiarne ancora. 
In america i fastfood sono nella prima posizione  dei luoghi piu frequentati ed infatti abbiamo una grande maggioranza di persone obese
Il cibo piu essere veramente un nemico e quando diventa la nostra ossessione si rischia di inceppare in queste brutte malattie : Obesità,Bulimia,Anoressia-anoressia sottotipo bulimica.
 
OBESITA
 

 


Obesità è una condizione fisica in cui il soggetto accumula del grasso all'esterno ed all'interno nel corpo(il grasso intacca anche gli organi ed i muscoli compreso il cuore).
Questa malattia può portare ad altre conseguenze piu gravi tra quali : 
Ictus,tumori,infarti,diabete Mellito tipo 2 , apnea notturna,pelle in eccesso ,smagliature,infertilità,disordini mestruali,etc...
Le cause possono essere date da un fattore ereditario quindi nel DNA oppure da altri problemi fisici (disfunzioni alla tiroide,sindrome dell'ovaio policistico,sindrome di cushing,date da farmaci, depressione,oppure semplicimente per l'ossesione di mangiare. 
Le cure principali sono: una dieta sana ed equilibrata,operazioni chirurgiche per ridurre la grandezza dello stomaco e per togliere il grasso in eccesso,attività fisica continua,forza psicologica e determinazione.
 
ANORESSIA 
 
 


La modella ritratta in questa foto purtroppo è morta nel tentativo di guarire dalla malattia .
Purtroppo il problema più grande è guarire perchè dal momento che tu nutri dinuovo il corpo quest'ultimo non lo riconosce subito .Difatti delle  persone scampate ai campi di concentramento che riuscirono a mangiare nuovamente  , molte morirono in questo tentativo.
L'anoressia è una condizione fisica , ma sopratutto psicologica perchè è la persona a voler rifiutare fortemente il cibo perchè rifiuta la propria immagine.
Ma cosa porta a diventare anoressici ?
Ci sono molti fattori che spesso sono legati al rifiuto della persona oppure ad un precedente stato di sovrappeso, ma ci sono anche casi legati a malattie come AIDS oppure all'uso di droge .Un'altro fattore che influisce è una depressione grave in cui la persona rifiuta di mangiare perchè stramata dalla sua condizione.
L' anoressia può avere molti sottotipi tra quali quello bulimico in cui il soggetto oltre a rifiutare il cibo ,lo rigetta stimolando lo stomaco. 
In un corpo stressato da questo stato scattano i corpi chetonici che divorano il muscolo e per questo notiamo un atrofia muscolare e la pelle che cede . Il corpo ha carenze di principali supplementi necessari a nutrire tutto l'organismo quindi possiamo correre il rischio di invecchiare precocemente;le ossa cedono e gli organi soffrono ,inoltre questa condizione porta alla perdita di tutti i denti.
Passiamo adesso all'argomento successivo . 
 
 
BULIMIA
 
 
 Questa condizione fisica come gia menzionato precedentemente porta a mangiare una piccola quantità di cibo ,data da una fame nervosa improvvisa, in cui la persona si abbuffa  per poi trovare il modo di non metabolizzare l'eccessiva quantità di cibo mangiata.Quindi si ricorre a metodi drastici per espellere il cibo.
Questo porta ad una sofferenza principale dello stomaco che si contrae senza volerlo.
Le persone bulimiche spesso hanno attacchi di fame nervosa che li spinge ad inglobare un'eccessiva quantità di cibo, una volta commesso l'errore si sentono tremendamente in colpa e utilizzano vari modi per espellerlo. 
Questi attacchi sono dati da ansia, stress e umore instabile.
Quindi questa è una condizione principalmente psicologica .    
 
Questi sono gli aspetti di di disturbi che spesso sono psicogeni. Negli uomini è piu incidente l'obesità , mentre nelle donne anoressia e bulimia sono nel 90% di popolazione. Purtroppo tutte queste malattie quando si tratta di problemi psicologici sono dati da un insicurezza , che deriva da molti fattori:
I compagni che a scuola prendevano in giro,guardarsi allo specchio e rifiutare la propria immagine , la gelosia e invidia nei confronti di un'amico/a che a noi sembra bellissimo/a.
Ma la domanda principale che io vi pongo è : perchè dobbiamo sentirci inferiori agli altri e farci del male ?
Ogni persona che ama gli altri esseri viventi è bellissima, tutti possediamo delle qualità che magari non sappiamo nemmeno di avere e sono queste qualità che ci differenziano dobbiamo solo avere fiducia nelle nostre potenzialità perchè ogniuno puo portare il suo fisico al meglio della forma . 
Spero che questo post sia stato di vostro gradimento!
Nel prossimo post vi farò vedere la mia collezione  di smalti con una rewiew dettagliata.
Al prossimo post!!
Una dolce notte !!
Ciaoo
A
ASwiew dettagliata  con una di smal farò vedere la mia 
la prossima volhe q
   
   
  
     

 
             

2 commenti:

giusy loporcaro ha detto...

eccomi! hai fatto molto bene a pubblicare questo tipo di post....dovrebbero leggerlo in tanti...
io per fortuna ho un ottimo rapporto cn cibo e corpo....ma troppe persone al contrario si rovinano la vita.
attendo i tuoi prossimi post....e le review sugli smalti :-)

silvia bui ha detto...

Ciao!!finalmente sei riuscita a commentare!! purtroppo il cibo puo diventare un vero problema con cui convivere !! Ma la giusta cura sta nel avere piu autostima e nel vedere il cibo come un amico che se usato in maniera equilibrata porta ad essere bellissimi fuori e dentro!!

Posta un commento